Presso la Villetta “P. DE NAVA”
Laboratori di lettura e scrittura
Coordinati dai soci di Pietre di scarto
Lunedì 5 ottobre 2015, alle ore 17, presso la Villetta “P. De Nava”, gentilmente concessa, riprenderanno i consueti Laboratori di lettura e scrittura dell’Associazione Culturale “Pietre di Scarto” e quest’anno anche l’Officina di espressioni creative che i soci hanno deciso di aprire alla partecipazione di chiunque sia interessato. Continueranno il primo, il secondo, il terzo e il quarto lunedì di ogni mese, dalle ore 17.00 alle ore 18.30, secondo il calendario che sarà esposto presso la Biblioteca “De Nava” per segnalare la correzione di qualche data, dovuta a concomitanza con festività civili o religiose.
La partecipazione è libera e gratuita come per tutte le Attività di Pietre di scarto: è gradita l’adesione per poter prevedere il numero di fotocopie necessarie soprattutto per i laboratori di lettura e scrittura.
I Laboratori culturali sono luoghi e tempi di studio e di esperienza che hanno l’obiettivo di favorire la riflessione su se stessi e sul proprio stile espressivo e di promuovere la comunicazione e la collaborazione.
L’ambito nel quale si situano i Laboratori è quello vastissimo dei linguaggi verbali e non verbali che, nell’era definita dei mezzi di comunicazione di massa e nella realtà dei fatti caratterizzata da difficoltà e guasti proprio nella comunicazione, si presenta come il campo di studio e di ricerca nel quale è più urgente dare informazione per aiutare la formazione.
La denominazione di Laboratori ne richiama i tratti qualificanti, l’esperienza e la pratica nel campo della cultura, ritenuto spesso il terreno della teoria, insieme alla comunicazione ed alla collaborazione. Ai laboratori, infatti, non si partecipa come ascoltatori di conferenze o dibattiti in cui, volendo, si può anche prendere la parola, ma sempre da protagonisti, personalmente impegnati a dare il proprio contributo, poco importa se da specialisti o da semplici amatori, desiderosi di confrontare e verificare insieme ad altri le proprie impressioni, riflessioni, giudizi.
L’utenza a cui i Laboratori si rivolgono è varia per estrazione sociale, età, grado di cultura e professione: tra le finalità che i soci si sono proposti nel costituirsi in associazione, occupa il primo posto la comunicazione interpersonale ed intergenerazionale.
Il Laboratorio di lettura “Il filo di Arianna” si realizza attraverso un aperto confronto tra i partecipanti sulle impressioni e riflessioni che la lettura suscita in ciascuno per promuovere la lettura consapevole, potenziare la capacità di vedere e di valutare del singolo con l’apertura al punto di vista dell’altro e facilitare la comunicazione attraverso lo scambio dei punti di vista e delle prospettive critiche.
In pratica, ognuno porta un brano (non proprio) di narrativa o poesia, di una o due pagine al massimo, con relative fotocopie del testo per gli altri (una decina circa). Durante l’incontro ciascuno legge il testo portato e lo commenta per non più di 5 minuti, per poi lasciare spazio alle reazioni degli altri. Chi ha portato il testo perde il “diritto di replica” sui commenti altrui, che vengono comunque interrotti dal moderatore dopo una decina di minuti per evitare che la partecipazione sia limitata a pochi nell’arco di tempo disponibile per il Laboratorio.
Anche il Laboratorio di scritture creative “Carta, penna e … ” è rivolto a persone di ogni età e grado di cultura, che intendano, attraverso la pratica della scrittura, sondare e potenziare la creatività personale, acquisire una più chiara consapevolezza delle proprie esigenze espressive per trovare la propria voce, il proprio modo di raccontare che può essere migliorato sia nell’ambito dell’invenzione che nella scelta dei mezzi espressivi, e, nello stesso tempo, sperimentare una comunicazione gratificante. Esprimersi in modo creativo è un piacere: frequentare un Laboratorio di scrittura è come entrare in una – bottega – dove si fa pratica di scrittura, si ha la possibilità di confrontarsi, insieme ad altri apprendisti, con grandi modelli non per imparare le tecniche, per carpire il mestiere del maestro di turno, quanto piuttosto per riflettere sul –mistero – di scrivere, per aprire lo sguardo ad un modo nuovo di vedere persone, cose, circostanze che l’esperienza della lettura e la riflessione attraverso la scrittura dona a chi le pratica.
La partecipazione al Laboratorio di scrittura è libera e gratuita: quel che serve è solo un blocco notes ed una penna. Chiunque sia interessato alla scrittura può frequentarlo indipendentemente dall’età, dalle condizioni sociali o culturali. I testi prodotti nei laboratori potranno essere pubblicati sul sito di Pietre di scarto.
L’Officina di espressioni creative, è un particolare tipo di laboratorio, finalizzato all’approfondimento di un tema . La definizione messa in evidenza riprende la presentazione che dell’Officina è fatta all’interno di BombaCarta: l’associazione reggina, infatti, condivide con quella romana la scelta annuale del tema, lo sviluppo dipende dall’impostazione che ne danno i coordinatori.
I soci si augurano che le loro proposte vengano bene accolte in Città e che molti possano approfittare di questa occasione preziosa di comunicazione e di arricchimento culturale.
Calendario dei laboratori

Annunci