Un altro frutto del Laboratorio di scrittura creativa del mese scorso

di Teresa CANTARO

Dai vetri della mia cucina
piano alto molto alto forse….
quello su cui poggia
la mia casa
molte cose intorno e sotto di me
quasi non ci sono dentro
non ne sento la voce e l’odore
ma vedo…
da una parte la via cittadina
palazzi grandi e piccoli
vite affioranti dalle finestre
e sui marciapiedi bocche di merci
abiti mobili pizze scarpe profumi
dall’altra parte i tetti il mare
barche  traghetti  vele
vele giocano intorno
si parlano e si rincorrono
nelle giornate di vento
si riannodano sinuose
e lì il porto accoglie
e rimanda ad orari certi
mentre lo guarda il lembo estremo
di terra -la mia terra-
dove sfumano colline e luci
dove indovini il via vai
oltre la vista
dai vetri della mia cucina
ritrovo il moto dei colori
e delle forme che il vento
inventa a suo piacere
tra cielo mare e terra
ed io m’incanto

Annunci