Pietre di scarto e i Little Stones presentano l’ultimo libro di Giovanni D’Alessandro, Il guardiano dei giardini del cielo, ed. San Paolo.

Domenica 29 giugno, ore 17 – Gerace, Sala Consiliare del Comune e

Lunedì 30 giugno, ore 17 – Reggio Calabria, Villetta De Nava, Sala Giuffrè.

Per chi non li conoscesse ancora, i Little Stones sono un gruppo di giovani di Croce Valanidi che hanno deciso di aderire a Pietre di scarto, mantenendo, però, un forte aggancio con il territorio in cui vivono e operano e una loro identità. Sono le Pietre più giovani, di scarto anche loro, dalle quali l’Associazione spera apporti originali e possibilità di impegno più ampio nel territorio calabrese.

Ma torniamo alla nostra presentazione.

Giovanni D’Alessandro non è nuovo alle iniziative di Pietre di scarto,  come nuova non è la nostra stima e riconoscenza nei suoi confronti. L’autore, infatti, è già stato più volte ospite della nostra associazione, in qualità di relatore, durante i convegni annuali dedicati alla letteratura e a Reggio Calabria sono stati presentati negli anni scorsi altri suoi due libri, Se un dio pietoso e I fuochi dei kelt.

In particolare, in questo suo ultimo lavoro, il primo libro di racconti di D’Alessandro, è contenuto Madre delle nebbie di Gerace, racconto ispirato dall’escursione a Gerace con cui si è concluso il primo dei Convegni di Pietre di scarto, che descrive il fascino storico di questa terra e, in particolare, il suo centro storico: da qui la presentazione a Gerace di domenica prossima.

Definito come “unico, autentico caso letterario degli anni ’90” e non solo, Giovanni D’Alessandro è nato a Ravenna nel 1955. Laureato in Legge, vive e lavora a Pescara. Grande conoscitore della letteratura anglosassone e appassionato di storia dell’arte, è anche autore di saggi e collaboratore di diversi quotidiani e riviste. Nel 1996 pubblica con Donzelli il suo primo successo editoriale, il romanzo dal titolo Se un dio pietoso, tradotto in diverse lingue straniere, finalista e vincitore in diversi premi. La successiva produzione annovera I fuochi dei kelt, edito da Mondadori nel 2004 e La puttana del tedesco, edito da Rizzoli e vincitore del Premio Internazionale Fenice Europa nel 2007.

Il guardiano dei giardini del cielo rappresenta in modo illuminante l’universo letterario dell’autore.

Il racconto è per D’Alessandro il luogo interiore in cui si genera il suo prototipo che, in quanto tale, contiene l’ideazione narrativa nella sua forma primigenia e più pura. E’ la seicentesca camera ottica del pittore, dove dall’oscuro si genera l’esperimento dell’immagine e del colore.

L’umanità, la pietas come dimensione anarchica dell’anima e rivelatrice della sua essenza più misteriosa, la contemplazione di un orizzonte ultraterreno sono i temi di fondo, distinguibili oltre la molteplicità dei soggetti.

Lo stile dei racconti privilegia la chiarezza rispetto alla sperimentazione, rinvenibile invece nei suoi romanzi.

N. B.: Per info sulla presentazione che si terrà a Gerace è anche possibile contattare la libreria “PG FRASSATI” , che in collaborazione con la casa editrice San Paolo e con Pietre di scarto ha contribuito all’organizzazione dell’evento, chiedendo del responsabile, il sig. Francesco Scarcella, ai numeri: 0966/506726 o 339/2435154.

Annunci