Martedì, 23 gennaio 2007 

9  i partecipanti.

Sono stati proposti brani tratti da:

– “David Golden” di Irène Némirovsky [pp. 112-3]
(la tragedia dell’incomunicabilità)

– “Quartine” di Omar Khayyâm
(l’importanza di “cogliere l’attimo”)

– “La luce del mondo” di Christian Bobin
(lo scrittore come “grafologo di se stesso” e come osservatore della realtà)

– “Stagioni. Estate” di Mario Rigoni Stern
(immagini dell’infanzia: il disgelo)

– “Il clan dei Mahé” di Georges Simenon 
(l’impossibilità di sfuggire al proprio destino)

– “De profundis” di Oscar  Wilde [pp. 68-9]
(il dolore come catarsi)

– “Viaggio in Portogallo” di José Saramago
(la fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro)

– “Colazione in giardino” di Elettra Griso
(un attempato dongiovanni, egoista e sbadato)

Annunci