Le parole sono ali:

ti portano in alto e ti sorreggono,

ti aiutano a volare.

Le parole sono ali:

come quelle hanno il dono

della sicurezza;

come quelle possono cedere

facendoti piombare

a terra.

Sono figlie del vento:

seguono una rotta sicura,

seguono vie conosciute,

ma a volte si perdono

trasportate dal vento,

a volte non si trovano.

Le parole sono ali

per sentirsi libero dalle catene

della paura,

ma sono ali

che devono essere usate sapientemente

per non diventare prigioniero.

Quando si è giovani

le parole sono ali di rondine,

a volte di sparviero;

sono ali che remigano con forza,

che attraversano la vita,

che misurano lo spazio.

Quando si è vecchi

le parole sono ali lievi,

a volte rotte, a volte “spennate”.

Le parole possono rendere vero

l’ antico sogno dell’uomo:

il volo.

Nella solitudine le parole sono ali

per raggiungere le terre lontane che

appartengono agli altri. 

Sono come le reti da pesca che

 una volta gettate

 raccolgono in abbondanza.

  Le parole sono ali.

di Giuseppina Catone

  (Riproponiamo l’immagine che vedete in alto in quanto artefice della nascita di questi bellissimi versi).

Annunci